Abel e il robot in ospedale: nuove frontiere?

Abel, il robot uguale a un dodicenne: «Capta le emozioni»
L’umanoide ha le sembianze di un ragazzino: l’idea degli sviluppatori dell’Università di Pisa è di utilizzarlo con «coetanei» con problemi comportamentali e con pazienti affetti da Alzheimer… continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *